Lasagne
della Nonna Renata
Coperti: 8
Preparazione: 60 min.
Cottura: 40 min.
Difficoltà: 
Ingredienti

Pasta fresca preparata secondo la relativa ricetta con 4 uova

Ragù preparato secondo la ricetta data

Béchamel preparata secondo la ricetta data con 100 gr/ 3.5 oz. di burro, 3 cucchiai colmi di farina, 1,5 l. / 50 fl.oz. latte

Parmigiano o grana grattugiato, circa 100 gr./3.5 oz.

Teglia di ceramica 22x35 cm / 9 x 14 inches

Preparazione

1
2

1 - Tenete a portata di mano tutti gli ingredienti, tagliando le strisce di pasta in rettangoli

2 - Avendo cura di scaldare il ragù preparato anche il giorno prima

3
4

3 - e preparando la béchamel.

4 - Ungete la teglia con il burro

5
6

5 - Ponete una pentola capiente sul fuoco con acqua, una manciata di sale grosso e un cucchiaio d’olio, che impedirà ai rettangoli di pasta di attaccarsi.

6 - Quando l’acqua bolle, tuffatevi le strisce di pasta, 2 o 3 alla volta. Toglietele dopo un minuto circa e poneteli su un panno di cotone.

7
8

7 - Rivestite la teglia completamente con la pasta, uscendo dai bordi.

8 - Iniziate con uno strato di béchamel, coprite con altri rettangoli di pasta

9
10

9 - che coprirete con qualche cucchiaiata di ragù

10 - e un’abbondante spolverata di parmigiano (o grana) grattugiato, ripetendo l’operazione più volte, fino ad esaurimento degli ingredienti, lasciandone un po’ per lo strato di copertura.

11
12

11 - Formate lo strato finale, rivoltando la pasta in eccesso.

12 - Completate con ragù, béchamel e parmigiano grattugiato in un unico strato. Cuocete in forno caldo a 180 gradi C / 356 F per circa 30/40 minuti

Consigli utili

Questo è un primo molto sostanzioso, ma sicuramente i vostri ospiti vi chiederanno il bis! Potete anche preparare delle piccole porzioni nelle apposite vaschette da freezer e forno e congelarle. Ricordatevi di estrarle dal freezer e riporle in frigorifero, 12 ore circa prima di cuocerle in forno.

Vino Consigliato

Non c’è dubbio: il vino deve essere rosso, con una buona acidità, un corpo medio e un sapore morbido e fruttato.  Vi suggeriamo di abbinare un Lambrusco secco che con la sua vivacità aiuta a ripulire il palato dalla cremosità della besciamella, oppure un Sangiovee di  Romagna, ma andranno benissimo anche un Barbera d’Alba, un Valpolicella Ripasso o un Nero d’Avola siciliano.